Finalmente si riapre dopo 2 mesi di lockdown, naturalmente in condizioni molto diverse da prima. Le necessità di contenimento dell’epidemia impongono una serie di nuove regole e protocolli a cui gli esercizi commerciali si devono attenere, che prevedono mascherine e guanti per i dipendenti, barriere parafiato, gel igienizzanti, procedure di sanificazione, ecc. Sono le stesse cose che in questo momento chiedono i clienti, preoccupati dalla ripresa del contagio, e che i bravi negozianti devono riuscire a tranquillizzare, applicando le regole, naturalmente, ma anche mostrando chiaramente il rispetto delle procedure ai clienti in fila....

In queste settimane stiamo affrontando una situazione paragonabile solo all’influenza spagnola del 1918, ma un secolo dopo molto è cambiato, in termini di rapporti sociali, di lavoro, di consumo e, soprattutto, di strumenti tecnologici e digitali. Pertanto, se dopo la Spagnola il mondo ha sostanzialmente ricominciato dove era rimasto, non ci possiamo illudere che, finita la fase dell’emergenza, tutto tornerà come prima. Già abbiamo qualche indizio: il distanziamento sociale continuerà fino a quando sarà trovato un vaccino e questo implicherà cambiamenti profondi nell’organizzazione del lavoro e del business delle imprese. Per i negozi al dettaglio, alcuni trend, già evidenti prima...

Finalmente si riapre dopo 2 mesi di lockdown, naturalmente in condizioni molto diverse da prima. Le necessità di contenimento dell’epidemia impongono una serie di nuove regole e protocolli a cui gli esercizi commerciali si devono attenere, che prevedono mascherine e guanti per i dipendenti, barriere parafiato, gel igienizzanti, procedure di sanificazione, ecc. Sono le stesse cose che in questo momento chiedono i clienti, preoccupati dalla ripresa del contagio, e che i bravi negozianti devono riuscire a tranquillizzare, applicando le regole, naturalmente, ma anche mostrando chiaramente il rispetto delle procedure ai clienti in fila....

L’e-commerce cresce in Italia del 20% l’anno e in quarantena registra un boom senza precedenti. Spesso visto come una forma di concorrenza soprattutto per i negozi tradizionali, ora è l’unica via per sopravvivere alle chiusure imposte dall’emergenza e rappresenta un importante strumento di sviluppo commerciale, sia per raggiungere clienti geograficamente più lontani, sia per offrire un ulteriore canale di contatto a quelli più vicini, in tutta sicurezza....

L’e-commerce conferma il suo trend di crescita grazie anche al periodo di lockdown, quando ha rappresentato il principale motore di generazione dei consumi, e cresce a ritmi elevati, soprattutto per i comparti “emergenti” come Food&Grocery e home living. In un mondo interconnesso, le nuove esigenze post pandemia ridefiniscono le dimensioni del fenomeno e le priorità dei consumatori. Per la sopravvivenza dei piccoli negozi la frontiera è la multicanalità: inevitabile il digitale, ma il punto vendita resta centrale....

Finalmente si riapre dopo 2 mesi di lockdown, naturalmente in condizioni molto diverse da prima. Le necessità di contenimento dell’epidemia impongono una serie di nuove regole e protocolli a cui gli esercizi commerciali si devono attenere, che prevedono mascherine e guanti per i dipendenti, barriere parafiato, gel igienizzanti, procedure di sanificazione, ecc. Sono le stesse cose che in questo momento chiedono i clienti, preoccupati dalla ripresa del contagio, e che i bravi negozianti devono riuscire a tranquillizzare, applicando le regole, naturalmente, ma anche mostrando chiaramente il rispetto delle procedure ai clienti in fila....

In queste settimane stiamo affrontando una situazione paragonabile solo all’influenza spagnola del 1918, ma un secolo dopo molto è cambiato, in termini di rapporti sociali, di lavoro, di consumo e, soprattutto, di strumenti tecnologici e digitali. Pertanto, se dopo la Spagnola il mondo ha sostanzialmente ricominciato dove era rimasto, non ci possiamo illudere che, finita la fase dell’emergenza, tutto tornerà come prima. Già abbiamo qualche indizio: il distanziamento sociale continuerà fino a quando sarà trovato un vaccino e questo implicherà cambiamenti profondi nell’organizzazione del lavoro e del business delle imprese. Per i negozi al dettaglio, alcuni trend, già evidenti prima...

L’e-commerce cresce in Italia del 20% l’anno e in quarantena registra un boom senza precedenti. Spesso visto come una forma di concorrenza soprattutto per i negozi tradizionali, ora è l’unica via per sopravvivere alle chiusure imposte dall’emergenza e rappresenta un importante strumento di sviluppo commerciale, sia per raggiungere clienti geograficamente più lontani, sia per offrire un ulteriore canale di contatto a quelli più vicini, in tutta sicurezza....

I margini operativi di molti negozianti indipendenti sono molto bassi: di conseguenza lo spazio di manovra per ammortizzare eventuali errori di gestione è molto ridotto, ed è il momento di prendere in mano i dati della gestione per poter non sono controllare, ma influenzare i risultati operativi per poter sopravvivere e prosperare nel lungo periodo. Anche la cassa (ovvero quanti soldi ci sono nel cassetto), il principale, a volte unico dato di gestione rilevato da tanti negozianti, può essere letta in modo diverso e più efficace, scomponendola nelle sue 3 componenti: numero di clienti che entrano nel negozio, tasso di...

Le rigorose restrizioni di isolamento e distanziamento imposte per far fronte all’emergenza Coronavirus stanno cambiando profondamente il nostro modo di vivere, ma anche le nostre abitudini d’acquisto. L’e-commerce esplode, ma i negozi di prossimità, già rivalutati prima del lockdown in molte categorie merceologiche rispetto alle grandissime superfici, sono diventati un importante presidio di quartiere, e i più bravi si sono organizzati per consegnare la merce a casa, un’attività che, in un paese con la più alta età media dopo il Giappone, sarà molto utile anche in futuro....

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento.