Come un fruttivendolo può innovare. La storia di Artisti del Vegetariano

130 visualizzazioni - 4 Novembre 2022 -
Download PDF (4 download)

Condividi

Artisti del Vegetariano. Cos’è? Un fruttivendolo capace di evolvere con successo, puntando su preparazioni pronte per il consumo, ricette originali e un’intensa attività mediatica fra TV, libri e social.

Iscriviti al canale YouTube ‘Le Bussole’

Cristina Biollo inizia la propria attività col marito nel 1990 con un banco di frutta e verdura nel centro storico di Padova, puntando su prodotti selezionati da piccole aziende agricole della zona.

Di fronte alla crisi del mercato nel 2008 decidono di innovare l’attività con un negozio-laboratorio crudista all’interno del mercato coperto di Padova, il più antico d’Europa. L’attività cresce e nel 2018 c’è il lancio dell’ultimo concept con l’insegna Artisti del Vegetariano.

Facilitare il consumo

Fin dal negozio del 2008 l’impresa ha puntato molto sul facilitare il consumo dei clienti offrendo una proposta di verdure fresche già tagliate, pronte per essere cucinate, per minestre e contorni vegetariani, rispondendo alla crescente tendenza di prodotti-servizi di qualità.

Unire vendita e ristorazione

Nel 2018, puntando al target crescente di clientela attenta ad un’alimentazione sana e con poco tempo a disposizione per cucinare, Cristina e Massimo aprono, sempre a Padova, un ristoretail, dove i clienti possono scegliere tra: un piatto già cotto e pronto da mangiare sul posto, lo stesso piatto crudo da cucinare a casa o da portare via come take away per una pausa pranzo veloce, leggera e salutare.

Le ricette sono particolari e curate: polpette di ceci, quinoa e curcuma, hamburger di erbette, fusilli con farina di ceci, hummus di ogni tipo, ecc. Realizzate con ortaggi e frutta di stagione, provenienti direttamente dal banco di frutta e verdura del centro città, adatte per diete vegetariane e spesso anche vegane.

Dare visibilità alle proprie competenze

Cristina ha iniziato a fare cultura sul mondo dell’ortofrutta ancora quando i vegetariani rappresentavano una piccola nicchia, iniziando a collaborare con le scuole già 20 anni fa, spiegando ai bambini come nascono i vegetali, come si mangiano e quanto fanno bene alla nostra salute. I suoi interventi sono coinvolgenti e ludici, con travestimenti e attività in cui i bambini diventano protagonisti aiutando nella realizzazione di un minestrone cucinato su una piastra a induzione.

Cristina ha anche lanciato per gli adulti l’’Accademia della cucina’, con lezioni e corsi di ricette vegetariane che organizza all’interno del punto vendita e collabora con l’Università di Padova per insegnare agli studenti a mangiare sano. Nel corso degli anni ha pubblicato diversi libri di ricette, che propone anche sui social dove è molto attiva e ha inoltre partecipato a famosi programmi tv (come ad esempio la ‘La prova del cuoco’) che hanno rafforzato la sua visibilità e quella delle sue attività.

Commento finale

Artisti del vegetariano, nato dalla passione e determinazione della sua fondatrice, è quindi un concept che riesce a coniugare in modo coerente i valori di un’alimentazione sana offrendo ai propri clienti un’offerta sempre diversa di piatti a base di frutta e verdura rielaborata che soddisfa sia i palati più classici sia quelli dei giovani che amano sperimentare di più.

Cristina Biollo e il socio Mirko Sanna, imprenditore che sposa con lei tutta la sua idea, intendono aprire altri punti vendita in tutta Italia, oltre ai 4 già aperti (due a Milano e due a Padova), per allargarsi verso ulteriori realtà sia metropolitane che piccoli centri.

Sfida: continuare nella ricerca di combinazioni di ingredienti sempre diverse e innovative.

Stimoli per i piccoli imprenditori

  1. Quando i risultati non sono soddisfacenti è importante pensare all’innovazione con coraggio
  2. Innovare con successo significa studiare le tendenze del mercato e trovare un posizionamento adeguato
  3. Trovare soluzioni innovative che vadano oltre il prodotto
  4. Utilizzare i social media per creare una community.

Fonti per le immagini:

Roman Samborskyi da shutterstock.com

Per i suoni:

elements.envato.com

Manuale di riferimento

COLLANA LE BUSSOLE

IL NEGOZIO NELL’ERA DI INTERNET – 2A EDIZIONE

Internet sta modificando profondamente il contesto competitivo del commercio al dettaglio, esattamente come succede in tanti altri settori.

Sempre più consumatori comprano online, soprattutto i giovani, a volte anche dopo aver provato i prodotti in negozio.

L’utilizzo di internet in mobilità, inoltre, anche e soprattutto all’interno dei negozi, rappresenta una rivoluzione nella rivoluzione, tanto che alcuni immaginano un futuro dove tutti gli acquisti saranno fatti online, e pochi grandi negozi faranno da showroom per i giganti dell’online.

Confcommercio è, invece, tra coloro che credono che i negozi fisici hanno ancora un futuro.

Certo, dovranno inserirsi intelligentemente in questi mutamenti senza esserne travolti, anche imparando ad utilizzare le nuove tecnologie e le loro regole ma, soprattutto, sfruttando e potenziando alcune caratteristiche distintive che nessun player online potrà mai copiare, perché un negozio è lì, sulla strada, gestito da persone in carne ed ossa che vivono nella stessa comunità, sullo stesso territorio del cliente.

Comprare in un negozio di qualità è decisamente un’esperienza appagante, e una città senza negozi, gestiti da persone competenti e appassionate, sarebbe una enorme perdita in termini sociali e di qualità della vita.

SCOPRI IL MANUALE

Per avere maggior supporto per la tua attività contatta la tua Associazione Confcommercio

SEI UN ASSOCIATO CONFCOMMERCIO?

Registrati con la tua tessera e scarica gratuitamente i manuali.

APPROFITTA SUBITO

NON SEI ANCORA ASSOCIATO?

Non sai cosa ti perdi.

SCOPRI I VANTAGGI