Salute e sostenibilità per differenziarsi. Il caso Erbert

566 visualizzazioni - 29 Marzo 2023 -
Download PDF (51 download)

Condividi

Puntare su benessere e sostenibilità per differenziarsi e intercettare una domanda premium nell’alimentare.

Erbert è un ‘food market’ ecosostenibile di prossimità, con un focus su freschi e freschissimi e prodotti selezionati grazie al supporto di esperti nutrizionisti, per facilitare un’alimentazione sana, equilibrata e di gusto.

Lanciato di recente da una start-up milanese, sostenuta da un fondo che investe in progetti a impatto sociale, Erbert ha aperto 4 negozi di metrature diverse per testare diverse forme di offerta.

Ma comune è l’attenzione alla sostenibilità. Tutte le confezioni sono compostabili, comprese la maggior parte delle etichette con il prezzo, che in genere vanno smaltite nei rifiuti indifferenziati, mentre quelle di Erbert finiscono nella raccolta dell’umido.

Tutto l’assortimento è scelto in chiave sostenibile.

L’area dell’ortofrutta, a libero servizio, offre prodotti di tantissime varietà esaltando la biodiversità; la macelleria servita propone carne 100% biologica e italiana da animali allevati all’aperto e con disciplinari rigidi in fatto di mangimi e farmaci, mentre la pescheria propone pesce pescato solo nel mar Mediterraneo nel rispetto dell’ambiente e delle stagioni di pesca, dando spazio al pesce azzurro di piccole dimensioni, perché ricco di Omega 3.

Nella panetteria i prodotti sono preparati solo con farine non raffinate (100% integrali o di tipo 1 e 2), con un basso contenuto di sale e uso di lievito madre.

È presente anche un corner ben visibile interamente dedicato alle uova biologiche divise per provenienza e per tipologia di mangime dato alle galline. La scelta comprende anche uova da comprare sfuse e uova iperspecializzate, ad esempio da galline allevate con semi di lino e canapa.

Foto negozio Erbert 1

La gastronomia offre piatti pronti, con un’ampia proposta vegana, in confezioni monoporzione per offrire la possibilità di variare menù ad ogni pasto. Le tecniche di cottura sono studiate da un team di chef esperti e orientate a mantenere il prodotto il più possibile vicino alla sua condizione naturale, come ad esempio la cottura a vapore e a pressione per le verdure.

Su tutti i prodotti della gastronomia sono presenti i bollini ‘Mangia Bene’ che identificano in modo chiaro e semplice il contenuto nutrizionale del piatto e le calorie, in modo da aiutare i clienti nella scelta dei propri abbinamenti bilanciati preferiti.

Nell’area centrale uno spazio definito ‘La settimana di Erbert’ propone una scelta suddivisa in tre macro-categorie (mediterraneo, vegetariano, bambini), ognuna delle quali declinata nei diversi momenti della giornata, ovvero colazione, pranzo e cena.

È presente anche un’area dedicata al consumo interno, con sedute e coperti.

Foto negozio Erbert 2

Erbert ha già lanciato anche l’ecommerce e il canale del delivery, con attenzione anche alla fornitura di soluzioni pasto per i dipendenti aziendali.

L’azienda ha già previsto nuove aperture, in una logica di prossimità e puntando su aree cittadine strategiche.

La sfida per Erbert è quella di riuscire mantenere un equilibrio qualità – prezzi e comunicare sempre di più in modo efficace il valore della propria proposta alimentare.

Stimoli per gli imprenditori

  • Le realtà metropolitane come Milano sono sempre più attente all’alimentazione sana e sostenibile, con target disposti a pagare un premium price
  • Le soluzioni pasto di qualità continuano a crescere e offrono potenzialità interessanti. È necessario però svilupparle con professionalità e attenzione a tendenze alimentari che evolvono sempre più velocemente.

Fonti per le immagini:

Shutterstock.com (collaboratore immagine ms Julia Nova); Erbert

Per i suoni:

elements.envato.com

Manuale di riferimento

COLLANA LE BUSSOLE

IL NEGOZIO ALIMENTARE – 2A EDIZIONE

A cura di: Roberto Ravazzoni | Fabio Fulvio | Roberto Pone | Elisa Fabbi
Editore: Confcommercio | Fida

Il settore alimentare è di fondamentale importanza per il Paese, perché fare la spesa è un atto che coinvolge ogni giorno milioni di consumatori, decine di migliaia di imprese con milioni di lavoratori.

E’ un settore in profonda trasformazione, per ragioni demografiche e di cambiamento di stili di vita, con le grandi insegne che stanno riscoprendo il valore della prossimità, aprendo punti di vendita più piccoli e a maggior livello di servizio nei centri cittadini, con l’online in crescita nonostante le difficoltà logistiche, e con tanti imprenditori indipendenti che sviluppano modelli di business innovativi.

Per avere maggior supporto per la tua attività contatta la tua Associazione Confcommercio

Tessera associativa Confcommercio 2024: skyline

SEI UN ASSOCIATO CONFCOMMERCIO?

Registrati con la tua tessera e scarica gratuitamente i manuali.

NON SEI ANCORA ASSOCIATO?

Non sai cosa ti perdi.