Fase 2 e oltre: quale sarà la nuova normalità per i negozi?

18 Maggio 2020

Fase 2 e oltre: quale sarà la nuova normalità per i negozi?

In queste settimane stiamo affrontando una situazione paragonabile solo all’influenza spagnola del 1918, ma un secolo dopo molto è cambiato, in termini di rapporti sociali, di lavoro, di consumo e, soprattutto, di strumenti tecnologici e digitali. Pertanto, se dopo la Spagnola il mondo ha sostanzialmente ricominciato dove era rimasto, non ci possiamo illudere che, finita la fase dell’emergenza, tutto tornerà come prima. Già abbiamo qualche indizio: il distanziamento sociale continuerà fino a quando sarà trovato un vaccino e questo implicherà cambiamenti profondi nell’organizzazione del lavoro e del business delle imprese. Per i negozi al dettaglio, alcuni trend, già evidenti prima del Coronavirus, saranno ulteriormente rafforzati e alcune attività da parte delle imprese aumenteranno d’importanza. Altri aspetti, che magari erano il punto di forza di alcuni negozi, saranno, invece, ridimensionati.

Ne hanno discusso:
  • Fabio Fulvio, Marketing Innovation and Internazionalization Director di Confcommercio
  • Karin Zaghi, Associate Professor of Practice di Channel and Retail, SDA Bocconi
COLLANA LE BUSSOLE

Co-Retail.
Collaborare nell’era digitale

A cura di: Roberta Parollo | Lorenzo Farina | Fabio Fulvio | Luciano Sbraga
Editore: Confcommercio

Un ristorante, un negozio al dettaglio, un albergo, e tante altre iniziative imprenditoriali nel mondo dei servizi, anche piccole, sono innanzitutto imprese e, esattamente come le grandi imprese, richiedono competenze manageriali, di marketing, di pianificazione, di gestione del personale e dei meccanismi di funzionamento e di redditività del business.